Investire nell’oro: come e dove acquistarlo

Investire nell’oro: come e dove acquistarlo

30/06/2021 Off Di Rosa Fabiani

L’idea di investire nell’oro incuriosisce sempre più persone però la poca conoscenza della materia e il timore di commettere errori madornali spinge a ripiegare su altri tipi di investimento. Tra le altre cose molti si chiedono se acquistare oro conviene o meno. Si potrebbe pensare che era più sensato effettuare tale acquisto qualche anno fa, considerando il rialzo dei prezzi che c’è stato nell’ ultimo periodo. Ma l’incremento del valore di questo metallo non si è ancora fermato e offre ottime possibilità di ritorni economici. Ma dove acquistare oro e come investire in oro? Nel corso dell’articolo analizzeremo questi aspetti.

Come investire in oro

L’oro viene definito un ‘bene di rifugio’ perché si tratta di un investimento solido che assicura ritorni economici dopo qualche anno. A differenza dei titoli azionari non subisce svalutazioni notevoli ed è un prodotto fisico, che si può toccare insomma, e conservare personalmente senza doversi necessariamente affidare a terzi. Buttarsi a capofitto in un’impresa del genere però non sempre assicura dei risultati. Per fare scelte che siano garanzia di benefici a lungo termine è bene ponderare le proprie scelte ed informasi da specialisti del settore o anche sul web. Come per ogni ambito della vita, anche per il campo degli investimenti è bene rispettare delle regole.

  • Definire un budget: non si può pensare di muovere un capitale senza prima aver deciso quanto attingere dai propri risparmi. Fare un piano di investimento mettendo tutto nero su bianco può facilitare le scelte successive. Se si dispone di piccole somme di denaro si acquisterà un determinato prodotto, se gli importi sono più alti allora sarebbe meglio spostarsi su altro. Dipende tutto da quanto del proprio patrimonio si è disposti a capitalizzare.
  • Definizione del tempo di immobilizzazione: quando si decide di acquistare oro fisico è opportuno chiedersi anche per quanto tempo si è disposti a lasciare immobilizzate le quote connesse all’acquisto di prodotti aurei. 10 anni? 10 mesi? Non c’è una regola, anche se di solito è meglio attendere un pò di tempo prima di effettuare un disinvestimento.
  • Individuare un luogo per la custodia: potrà sembrare scontato ma prima di chiedersi dove acquistare oro è meglio chiedersi dove custodirlo. Può essere tranquillamente conservato a casa, ma sarebbe sicuro? Potrebbe creare ansia ai membri della famiglia? In tal caso allora sarebbe meglio optare per una cassetta di sicurezza in banca. Queste sono tutte valutazioni che vanno fatte per tempo, prima di effettuare un eventuale acquisto.

Dove acquistare oro

Prima di individuare dove acquistare oro fisico, bisogna chiarire che esistono diversi tipi di oro da investimento. I primi sono i lingotti d’oro puro, con titolo 999 millesimi, poi ci sono le monete da investimento come ad esempio le sterline, il marengo e il krugerrand che superano i 900 millesimi, ed infine i lingotti da 18 carati che di solito non vengono considerati a fini di investimento perché soggetti ad IVA. Ovviamente il tipo di acquisto meno consigliato da fare è quello in gioielleria. Comperare oggetti preziosi in negozio significa perdere soldi in quanto c’è il costo della manifattura, oltre al costo del metallo prezioso in sè. I lingotti possono essere acquistati sia online che in banca o da raffinerie quali, Argor Heraus, Valcambi e Pamp, ma a meno che non si desideri investire grosse somme di denaro è meglio lasciar perdere questo tipo di spesa. I costi di lavorazione e di spedizione per tali prodotti sono molto alti ed è possibile ammortizzarli solo con grosse somme. Per i piccoli investimenti sono più indicate le monete auree, più piccole, più facili da trasportare e conservare e anche più semplici da vendere alla fine. E’ possibile acquistarle sempre online da siti come Confinvest o Bolaffioro.