Vacanze da sogno? Scegli un residence in Cilento

Vacanze da sogno? Scegli un residence in Cilento

17/02/2021 Off Di Rosa Fabiani

Tra le perle della nostra penisola che meritano di essere visitate spicca il Cilento, l’area costiera compresa tra Agropoli e Sapri in provincia di Salerno.
Questa parte della Campania offre scenari mozzafiato, in cui spiagge si alternano a scogliere, borghi e montagne: una destinazione perfetta per qualsiasi viaggiatore.
Scegliere un residence in Cilento per le prossime vacanze rappresenta la soluzione ideale per apprezzarne la bellezza in piena libertà, senza rinunciare ai comfort di casa.

I residence del Cilento tra spiagge e scogliere

Lungo la costa del Cilento gli amanti del mare possono selezionare le strutture ricettive più adatte alle proprie esigenze e partire alla scoperta di luoghi da sogno.
Che si tratti di famiglie, gruppi di amici o coppie in cerca di romanticismo il Cilento è in grado di soddisfare i viaggiatori più esigenti con i scorci da cartolina.
Qualche esempio? Capo Palinuro, citata da Virgilio nell’Eneide, accoglie i visitatori con le acque cristalline della Spiaggia del Buon Dormire e li incanta con la sua alternanza di scogliere, grotte e calette accessibili soltanto via mare.
Per scoprirne la magia vi consigliamo di affittare una canoa ed esplorare lentamente gli anfratti più nascosti. Tra i gioielli di Capo Palinuro citiamo la Spiaggia del Mingardo (con il suo Arco Naturale) e la spettacolare Grotta Azzurra.
Un altro luogo da non perdere è Acciaroli, antico borgo marinaro famoso per la sua bellezza ed anche per avere stregato il grande Ernst Hemingway, che vi trascorreva lunghe vacanze cercando ispirazione per i suoi romanzi.
Se desiderate soggiornare in una località movimentata scegliete un residence a Marina di Camerota, delizioso paesino stretto tra colline e scogliere, nonché meta più famosa del Cilento. Qui potete trovare sia spiagge libere che litorali attrezzati per vivere una vacanza balneare perfetta.
Non perdete la Spiaggia di San Domenico, una distesa di sabbia bianca e mare cristallino a pochi passi dal centro storico.
Il vostro tour della costa deve assolutamente includere una tappa a Porto Infreschi, perla del Parco Nazionale del Cilento. Si tratta di una baia paradisiaca che veniva utilizzata come approdo dalle navi romane e che oggi è meta privilegiata di velisti e diportisti, attratti dai suoi panorami e dalle acque color smeraldo.
Anche i delfini adorano questa location e si possono avvistare spesso a Porto Infreschi.

A spasso tra i borghi e le montagne del Cilento

Oltre che per il meraviglioso litorale costiero il Cilento è famoso anche per gli splendidi borghi medievali disseminati lungo il suo territorio: alcuni di questi hanno fatto da sfondo a produzioni cinematografiche e televisive di grande successo.
Chi non ricorda la disperazione di Claudio Bisio, che dalla sua amata Milano veniva spedito (per punizione!) a dirigere l’ufficio postale di Castellabate, innamorandosi perdutamente di questo paesino? Esattamente come è accaduto al protagonista di Benvenuti al Sud è impossibile rimanere indifferenti al fascino di questo borgo, arroccato su una collina con vista mozzafiato.
Eletto tra i borghi più belli d’Italia Castellabate prende il nome dal Castello d’Abate, il suo monumento principale che accoglie ogni estate centinaia di visitatori: passeggiare per le vie lastricate del paese ed ammirare la Basilica Pontificia di Santa Maria da Giulia vi lascerà ricordi indelebili.
Un altro borgo da non perdere è Teggiano, racchiuso tra altissime mura medioevali e costruito su un altipiano che si affaccia sul Vallo di Diano. Nel XIV secolo il paese fu oggetto di grande interesse da parte del Re Di Napoli, che voleva annetterlo a tutti i costi ai suoi territori. ll Principe di Salerno decise così di costruire l’imponente cinta muraria per cui Teggiano è diventato famoso.
Concludiamo il viaggio in Cilento con una raccomandazione: assaggiate i suoi piatti tipici!
Alici di menaica, cacioricotta, cavatelli e freselle sono soltanto alcune delle pietanze locali da provare! Concludete il pranzo con una porzione di fichi bianchi ed un calice di Castel San Lorenzo e non vorrete mai più tornare a casa…