Y40: la piscina più profonda del mondo

Y40: la piscina più profonda del mondo

09/01/2020 Off Di Marco Gastaldi

La piscina più profonda del mondo mai realizzata si trova in Italia ed è a pochi chilometri da Padova nella città di Turri.

Si tratta di un progetto interamente italiano infatti la “vasca” denominata Y40 è stata progettata dall’architetto Italiano Emanuele Boaretto e realizzata da una ditta Italiana.

La piscina è stata ufficialmente inaugurata il 5 giugno del 2014 ed è la piscina più profonda del mondo, con la sua profondità ha superato il precedente record che era detenuto dalla Piscina Nemo33, situata a Bruxelles, la quale raggiungeva la profondità di 34,5 metri.

Le caratteristiche della piscina Y40

La piscina ha la profondità record di 42, 15 metri, spingersi fino a tale profondità è stato reso possibile dalle caratteristiche del luogo in cui sorge l’impianto.

La Y40 è stata, infatti, costruita in una zona termale in cui l’acqua sgorga ad una temperatura di 85° gradi centigradi che viene raffreddata per portarla alla temperatura ottimale di 34 gradi.

Proprio l’elevata temperatura dell’acqua utilizzata dall’impianto ha consentito di raggiungere la profondità record di oltre 42 metri, questo perché ha consentito di abbassare i costi di gestione. Infatti, come sottolineato da alcuni esperti del settore uno dei principali costi da sostenere per gli impianti di questo tipo è quello relativo al riscaldamento dell’acqua.

La temperatura dell’acqua rende la Y40 l’unica piscina al mondo nella quale è possibile praticare immersione a grandi profondità senza la necessità di indossare la muta.

La piscina non ha una struttura tradizionale, ma è composta da gradoni di diverse profondità: 4, 5, 8, 10 e 12 metri. All’interno di tali gradoni sono stati realizzati anche degli ambienti che simulano l’immersione in grotta.

A 15 metri di profondità è posizionato l’accesso alla parte più profonda della piscina, si tratta di un pozzo avente un diametro di 6 metri che consente di raggiungere il punto più profondo della Y40.

Le pareti della piscina sono state rivestite con delle particolari piastrelle luminose, la cui intensità diminuisce all’aumentare della profondità con lo scopo di  aumentare la consapevolezza della discesa verso il fondo.

La piscina è anche attraversata da un tunnel trasparente che consente ai visitatori di camminare al suo interno. In un tratto di questo tunnel è stato realizzato anche un ristorante nel quale è possibile mangiare circondati dai 4,3 milioni dimetri cubi di acqua che riempiono la piscina.

L’uso della piscina Y40

La Y -40 rappresenta un punto di riferimento per gli appassionati ed i professionisti dell’apnea, si tratta di una vera e propria palestra nella quale è possibile apprendere e perfezionare le tecniche d’immersione.

La sua temperatura e le condizioni dell’acqua creano le condizioni ideali per gli apneisti, la cui concentrazione viene favorita dall’assenza di correnti, dal silenzio, dalla presenza di numerosi istruttori e dal continuo monitoraggio della struttura.

La piscina Y40 non rappresenta solo una “palestra” per gli immersionisti, infatti è stato predisposto un attrezzato studio medico, allo scopo di fornire assistenza agli utilizzatori della struttura, ma soprattutto con finalità scientifiche.

La struttura consente infatti di eseguire test medici e di laboratorio sui sub appena terminata l’immersione, consentendo di approfondire le reazioni del corpo umano alle diverse profondità ed alla pressione esercitata dall’acqua.

Proprio per tali motivi università e centri di ricerca di tutto il modo si recano presso la struttura per compiere test e studi, non solo medici ma anche per il perfezionamento delle attrezzature per l’immersione in profondità.

In conclusione

La piscina Y40 “The deep joy” rappresenta oggi un unicum a livello mondiale, una struttura pensata per l’allenamento e l’insegnamento delle discipline legate all’immersione (in apnea e con bombole), ma soprattutto un centro di ricerca medico scientifico per migliorare la sicurezza degli immersionisti.