Visitare il Monte Rosa, cosa vedere e cosa fare

Visitare il Monte Rosa, cosa vedere e cosa fare

15/01/2020 Off Di Marco Gastaldi

Se abitate in città e avete voglia di evadere dal caos giornaliero e dal traffico, non c’è niente di meglio che trascorrere una vacanza sul Monte Rosa.

Conosciuto anche col nome di Massiccio del Monte Rosa, grazie ai suoi 4.634 m è il secondo monte più alto d’Italia dopo il Monte Bianco, il più esteso delle Alpi e il più alto della Svizzera.

Parte del Massiccio si trova in Svizzera, la parte italiana in Piemonte, sono quattro le valli all’ombra del Monte Rosa, tre si trovano ai suoi piedi e una un po’ più lontano, tutte offrono esperienze diverse e suggestive.

Quelle in territorio valdostano sono Val d’Ayas, Valle di Gressoney e Valle di Champorcher, mentre in quello piemontese c’è la Valsesia.

Sono tante la attività di montagna che si possono fare, tra scii, trekking e sport, sono luoghi ideali in cui riposarsi e trascorrere del tempo con la famiglia e con i bambini, non mancano centri benessere e ottime strutture ricettive dove soggiornare e gustare i piatti tipici locali.

Andiamo alla scoperta delle quattro valli del Monte Rosa e cosa è possibile fare per trascorrere qualche giorno di vacanza.

Val d’Ayas

È la valle più ampia e soleggiata che permette di godere di panorami mozzafiato, d’estate è una sorta di palestra a cielo aperto perché è possibile fare escursioni in giornata, trekking, mountain bike, trail running, alpinismo, yoga e benessere e tante altri attività outdoor.

Val d’Ayas non è solo Monte Rosa, nel 1500 era un importante via di commercio tra il Vallese e la Pianura Padana, oggi è una zona ricca di paesi e cultura, sono tante le feste di paese e le attrazioni disponibili.

Valle di Gressoney

Questo territorio ha una speciale conformazione, in pochi chilometri quadrati sono presenti vigneti e castagni, foreste di conifere ricche di ruscelli e cascate, prateria d’alta quota con incantevoli laghi ed è possibile ammirare i ghiacciai e le vette del Monte Rosa.

Il territorio vanta alcune vestige storiche della Roma Imperiale fino al tardo Rinascimento, è possibile vedere alcuni esempi di architettura rurale, tra cui gli Stadel, realizzati dalle popolazioni Walser.

Valle di Champorcher

Questa valle è una delle più frequentate e scelte dai turisti poiché offre delle bellezze naturali incredibili e tante attività da fare nel tempo libero. Torrenti tumultuosi, ponti di pietra, villaggi, vette panoramiche, santuari, laghi, rifugi accoglienti, tanti animali tipici delle zone di montagna, prati fioriti, feste, tradizioni, cultura e tanto altro. Qui è possibile fare escursioni, trekking, pic nic, lunghe passeggiate, scii alpino e tante altre attività all’aria aperta.

Valsesia

Alagna Valsesia e Riva Valdobbia sono i comuni gemelli dell’altissima valle di Valsesia, sono uniti da 2 km di sentiero di Schenine, ogni anno ospitano migliaia di turisti per ammirare la parete sud del Monte Rosa.

Sono presenti decine di frazioni Walser famose per le case di legno, percorrendo il sentiero lungo il fiume si raggiunge la sorgente, il ghiacciaio della Sesia ed è possibile lasciarsi coinvolgere dallo spettacolo mozzafiato della natura.

La zona è ideale per i ciclisti, per gli amanti degli sport fluviali e per i pescatori, mentre gli amanti dell’arte e delle passeggiate per i paesi ameranno il centro di Varallo e il Sacro Monte, patrimonio dell’umanità UNESCO.

Inoltre, la Valsesia è terra di grandi vini rossi da gustare nelle cantine dei comuni a basse valle, insieme alla cucina tipica del luogo. Sono presenti anche numerosi negozi, outlet e attrazioni per il tempo libero, in particolare a Vercelli, posto ideale per chi vuole trascorrere qualche ora all’insegna dello shopping passeggiando tra le varie attività commerciali per poi rilassarsi in uno dei tanti spazi verdi disponibili.